Benvenuti al Centro Politerapico Ribor

Orari : Lun - Ven: 9.00 - 13.00 e 15.00 - 19.00
  Telefono : +390298993771

Archive for Novembre 2021

L’IMPORTANZA DELLA TERAPIA DI COPPIA 

Le dinamiche di coppia

Non sempre la vita di coppia è tutta rose e fiori: possono verificarsi infatti periodi in cui si inseriscono particolari dinamiche che causano un certo squilibrio all’interno del rapporto. In questi casi, nonostante il legame tra le due persone che compongono la coppia resti inalterato, tendono a instaurarsi dei comportamenti distruttivi che, a lungo andare, possono portare alla fine della relazione. Le cause della nascita di tali dinamiche sono molteplici e, tra queste, si evidenziano problematiche inerenti la sfera lavorativa, quella sessuale, lo stato di salute e molto altro ancora. Per evitare che questi dissapori incidano sulla vita dei due partner è importante agire alla radice, riconoscendo il problema e rivolgendosi prontamente a uno specialista, come ad esempio uno psicoterapeuta che si occupa di terapie di coppia.

I segnali d’allarme per una coppia

Per capire che qualcosa non va all’interno della coppia è possibile prestare attenzione ad alcuni campanelli di allarme, quali:

  • eccessiva tendenza a criticare il partner;
  • episodi di rabbia incontrollata che sfociano in veri e propri insulti nei confronti dell’altro;
  • atteggiamento fortemente difensivo e a tratti vittimistico;
  • interruzione della comunicazione con l’altra persona.

 

Muovere delle critiche verso altri individui è un comportamento naturale, che di per sé non rappresenta un pericolo e, anzi, può essere addirittura d’aiuto nella comunicazione e nei rapporti umani. Nel momento in cui però la critica avviene all’interno di una coppia e non si rivolge più agli atteggiamenti e ai comportamenti del partner, ma alla sua persona, è necessario fermarsi e fare un passo indietro. Anche la rabbia, che dopo tempo può addirittura arrivare a trasformarsi in vero e proprio disprezzo nei confronti dell’altro, è un’avvisaglia che non si può e non si deve ignorare. L’atteggiamento difensivo e l’interruzione della comunicazione appartengono invece alla stessa categoria e si possono considerare sostanzialmente l’uno la conseguenza dell’altra. Questo perché, nel momento in cui in un rapporto di coppia uno dei partner, se non entrambi, assumono un atteggiamento di chiusura bloccando ogni tentativo di conciliazione, si spiana la strada verso la rottura definitiva.

Quando è necessaria la terapia di coppia

Quando ci si rende conto che i campanelli d’allarme citati in precedenza non sono dei semplici episodi che si verificano sporadicamente, ma diventano vere e proprie abitudini, è necessario prendere in considerazione l’idea di rivolgersi a un professionista specializzato. In questo caso la figura professionale di riferimento è lo psicoterapeuta, una persona appositamente formata per analizzare le problematiche di due persone in contemporanea, ovvero della coppia nella sua complementarietà. Un fattore che non bisogna in alcun modo sottovalutare nella terapia a due è la volontà delle persone coinvolte di intraprendere un percorso di questo tipo. Lo psicoterapeuta, da solo, non può infatti essere d’aiuto, se prima di tutto non è la coppia stessa a volersi impegnare nel trattamento, a mettersi in discussione e a provare a venirsi incontro.

Come si svolge la terapia di coppia

La terapia di coppia ha un funzionamento analogo a quello della psicoterapia individuale, con la differenza che, appunto, si rivolge a due persone contemporaneamente. Le sedute vengono programmate con lo psicoterapeuta e il numero delle stesse viene stabilito in base alle specifiche esigenze delle persone coinvolte.

In alcuni casi, alla terapia a due può anche essere affiancato un percorso singolo, qualora uno o entrambi i partner presentino delle problematiche pregresse ed esterne alla dinamica di coppia.

 

Read More
WhatsApp chat